Alberto ed Enrico, ovvero Quinzi & Gabrieli, percorrono tutta la vita uno accanto all’altro. Al di sopra di tutto c’è la loro amicizia che ha radici lontane. Originari di Amatrice, ancora ragazzi arrivano nella capitale e, lavorando sodo, imparano tutti i segreti del mestiere.

Dopo esperienze a Londra e a Parigi, giungono in Italia dove, affinata l’esperienza, decidono di aprire nell’82 una piccola crostaceria, oyster bar, che poi con l’ampliamento e con le cucine diventerà il ristorante Quinzi & Gabrieli.

Dal 1998 anche Anna Maria Gabrieli si occuperà della gestione del Ristorante.
Nel corso del tempo sono stati molti i cambiamenti o meglio naturali evoluzioni, sia estetici che sostanziali, ad esempio le sale affrescate dall’Accademia delle belle Arti di Roma nel rispetto della location storica di Palazzo di Boccapaduli, dove è ubicato il ristorante, che risale al 1400.

Anche lo staff è composto dai veterani in perfetta armonia con le nuove leve.
Soprattutto la cucina si avvale oggi di quattro giovanissimi chef (tutti casualmente nati nel 1989), tra cui Francesco Gabrieli, che forti dell’esperienza dei collaboratori storici, hanno portato una ventata di entusiasmo e di modernità assolutamente positiva. Si tratta infatti di un rinnovamento nella tradizione, così raro da realizzare.